be1


Vai ai contenuti

TECNOLOGIA

PRODOTTI



Realizziamo vele con i più elevati standard tecnologici,materiali high-tech e costruzione comprendente taglio al plotter cad e progettazione con i software più recenti


GENOA CARBON (FELCI 63')


RANDA FULL-BATTEN SINGLE TAFFETA' CARBON

MATERIALI


Caratteristica della be1 è la continua ricerca di nuovi materiali che possano accontentare la sua sempre esigente clientela. Per questo, oltre alla confezione di vele secondo la più antica tradizione, non tralasciamo di dedicare molti sforzi alla ricerca di nuove, e sempre migliori, tecnologie e materiali che possano migliorare i nostri prodotti, pur senza tralasciare l’alto livello di finitura delle nostre vele che, da sempre, è il nostro fiore all’occhiello I materiali usati alla be1 sono diversi, cambiano a seconda dell’ uso che verrà fatto delle vele. Si parte dal tradizionale dacron® per la confezione di vele da crociera o da lavoro e si arriva alla realizzazione sotto vuoto di vele da regata utilizando fibre esotiche quali carbonio e kevlar®. Tra questi estremi, naturalmente, tutta una serie di altri materiali e tagli. Andando con ordine possiamo partire dal materiale “principe” nella confezione di vele da lavoro o da crociera; il dacron®, è un marchio registrato da Du Pont, si tratta di un particolare tipo di tessuto di poliestere , realizzato a telaio con la classica tecnologia a trama e ordito, successivamente viene resinato per conferirgli la necessaria rigidezza e impermeabilità all’ aria, si trova in commercio in diverse grammature e il velaio, seguendo la sua esperienza e i dati tecnici del prodotto, scieglie la più adatta al tipo di vela e di barca. Ha buona resistenza agli U.V. e alle muffe ma ha un’alta percentuale di allungamento e deformabilità. E’ conosciuto anche col nome di terital.
Il poliestere è una fibra molto usata nel nostro settore, sia per lamine di diversi spessori e colorazioni (che usiamo nella confezione del nostro tessuto) che come filato all’interno di altri tessuti. Viene usato anche come materiale per la confezione di spinnaker e genn
aker

Sempre per la produzione di vele per andature portanti viene usato anche il nylon, materiale molto leggero ma anche molto fragile.


Nel tessuto che produciamo per la confezione di vele da regata usiamo,come rinforzi disposti lungo le note linee di carico della vela, diversi tipi di materiali, sempre in base all’uso che il cliente fa della vela, dei regolamenti e delle nostre continue ricerche che ci portano a sperimentare e successivamente proporre ai nostri clienti il meglio che ci può venire offerto dall’attuale tecnologia. Ad oggi possiamo produrre vele con rinforzi, oltre che in poliestere, anche in kevlar, carbonio, pwa, pentex e pbo.
Il kevlar®, marchio registrato Du Pont, è una fibra aramidica di colore giallo, le sigle 29 e 49 definiscono il filato standard e quello ad alto modulo. Il kevlar® possiede un modulo di resistenza all’ allungamento di almeno cinque volte superiore a quello del normale poliestere, la resistenza alla trazione è pari a quella dell’acciaio. Con l’ esposizione alla luce assume sempre più un color oro brunito e, nonostante la bassa resistenza agli U.V. e la perdita progressiva delle sue caratteristiche, rimane uno dei materiali più usati e richiesti per la realizzazione di moderne vele da regata perché, grazie al suo alto modulo e alla sua tenacità, consente di produrre vele leggere e con alta stabilità. A seconda del produttore si trova in commercio con altri nomi ma con caratteristiche simili, il twaron®, ad esempio, è prodotto dalla Akzo Nobel, ha un color giallo più luminoso rispetto al kevlar. Il twaron PPTA ha un modulo paragonabile al kevlar 49 ma una resistenza alla flessione e una tenacità maggiori. E’ il twaron PPTA che mettiamo nelle nostre vele quando ci viene richiesta una vela di kevlar.

Le fibre di carbonio hanno un modulo particolarmente alto e consentono la realizzazione di vele molto leggere e con altissima stabilità e resistenza all’allungamento, per questo è, attualmente, la fibra più richiesta per la realizzazione di vele “gran prix”. Queste fibre hanno, purtroppo, una bassa resistenza alla flessione e si deteriorano rapidamente, solitamente vengono richieste da chi ha come obbiettivo la partecipazione a regate molto importanti. Le fibre di carbonio si trovano in commercio con diversi nomi, a seconda del produttore, e la singola fibra può essere composta da un numero di filamenti variabile tra i 6000 e i 36000. Gli studi da noi effettuati dimostrano che il miglior compromesso tra peso e resistenza della vela si raggiunge utilizzando fibre tra i 6000 e i 12000 filamenti.
Il pwa o mylar®, se prodotto dalla Du Pont, è un particolare tipo di fibra di poliestere ad alto modulo, con resistenza all’allungamento e carico di rottura pari al doppio di una normale fibra di poliestere. Nelle vele che produciamo in poliestere utilizziamo esclusivamente questa fibra o il pentex® (naphtalato di polietilene) che ha caratteristiche molto simili in termini di allungamenti eresistenza ai carichi ma una resistenza agli U.V. leggermente maggiore.
La fibra di PBO è un prodotto sviluppato dalla giapponese Toyobo Co. Di color marrone chiaro, ha tenacità e modulo superiori alle fibre aramidiche, nonché resistenza al taglio, all’abrasione e agli U.V. di gran lunga superiori alle fibre aramidiche. Di peso leggerissimo e basso assorbimento in ambiente umido. Purtroppo è di scarsa reperibilità sul mercato, alto costo e difficile lavorazione.
Ma oltre alle vele altamente personalizzabili, realizzate con il tessuto da noi prodotto e con i materiali precedentemente descritti, usiamo anche i materiali prodotti da aziende leader del settore , quali cuben fiber, spectra, dyneema o tessuti taffetati per vele da crociera più performanti del normale dacron. Tutto questo garantendo sempre tessuti di prima scelta, per tutelare il cliente come da sempre è nostra abitudine.



Home Page | METEO | PRODOTTI | PREVENTIVI | NEWS | CHI SIAMO | CONTATTI | FOTO GALLERY | CLASSIFICHE | Mappa del sito


WEBDESIGN BY SPARKYDOC

Torna ai contenuti | Torna al menu